Thursday, September 11, 2014

Un posto dove sono stato una ventina di anni fa...

Gli italiani e gli acquisti

Un viandante in cucina non puo' tralasciare notizie che riguardano il cibo, la spesa, gli acquisti di prodotti e cosi' via. Allora guardate questo clip, della Agenzia Ansa, che parla di come gli italiani comperino meno frutta e verdura.

Vi do anche informazioni di stampa, circa la buona cucina! - A Panzano in Chianti è di scena Vino al Vino

Dal 18 al 21 settembre
L’appuntamento è ormai tradizione: da venti anni Vino al Vino vede come protagonista indiscusso - assieme ai 20 produttori che danno vita alla manifestazione - il Sangiovese nelle sue varie interpretazioni, solista o in blend, nel Chianti Classico o negli Igt. 
All’associazione Unione Viticoltori di Panzano in Chianti fanno capo 20 aziende per un totale di 500 ettari di vigne, tutte situate in quella preziosa terra dal suolo galestroso, dal microclima unico fatto di luce, calore, accentuata escursione termica, altitudine significativa delle vigne, tra i 350 ed i 500 metri s.l.m.
 
L’insieme di queste realtà costituisce il primo biodistretto vitivinicolo d’Italia e l’80% delle sue vigne sono allevate secondo i criteri delle viticoltura biologica. Banditi quindi i prodotti chimici di sintesi, si fa ricorso esclusivamente a metodi naturali grazie ai quali non solo è garantita la salubrità del prodotto ma soprattutto la sua qualità, il rispetto del suo carattere.
Vino al Vino è organizzata dall’Unione Viticoltori di Panzano in Chianti, cui fanno capo aziende anche di grandi prestigio tra cui Candialle, Casaloste, Castello dei Rampolla, Cennatoio, Fattoria La Quercia o Fattoria Rignana.

Realtà anche molto diverse tra loro ma accomunate dall’indiscussa qualità delle loro produzioni e dalla scelta di gestire secondo principi di ecosostenibilità le loro vigne che rappresentano oggi il più grande vigneto bio di tutto il Chianti Classico.